Explore 3 and more!

Griglia_Modulare_Silvia_Terzi_1230_2_Versione 3

Griglia_Modulare_Silvia_Terzi_1230_2_Versione 3

Griglia_Modulare_Silvia_Terzi_1230_1_Versione 3

Griglia_Modulare_Silvia_Terzi_1230_1_Versione 3

Griglia_Prop_Silvia_Terzi_1230_1_Versione 3.  Ho diviso il pensiero in due parti distanziandole molto tra di loro per rendere il significato della frase: “and after all” (e dopotutto) “you’re my wonderwall” (sei il mio muro delle meraviglie). Lo spazio bianco che distanzia le due frasi rappresenta quel “dopotutto” - Gill Sans 60 punti / 60 punti interlinea.

Griglia_Prop_Silvia_Terzi_1230_1_Versione 3. Ho diviso il pensiero in due parti distanziandole molto tra di loro per rendere il significato della frase: “and after all” (e dopotutto) “you’re my wonderwall” (sei il mio muro delle meraviglie). Lo spazio bianco che distanzia le due frasi rappresenta quel “dopotutto” - Gill Sans 60 punti / 60 punti interlinea.

Griglia_Modulare_Silvia_Terzi_1230_3

Griglia_Modulare_Silvia_Terzi_1230_3

Griglia_Modulare_Silvia_Terzi_1230_2

Griglia_Modulare_Silvia_Terzi_1230_2

Griglia_Modulare_Silvia_Terzi_1230_3_Versione 3

Griglia_Modulare_Silvia_Terzi_1230_3_Versione 3

Griglia_Prop_Silvia_Terzi_1230_3_Versione 3. La composizione in questo caso vuole far soffermare il lettore su ogni singola parola che compone la frase, conferendogli importanza.- Gill Sans 60 punti / 60 punti interlinea.

Griglia_Prop_Silvia_Terzi_1230_3_Versione 3. La composizione in questo caso vuole far soffermare il lettore su ogni singola parola che compone la frase, conferendogli importanza.- Gill Sans 60 punti / 60 punti interlinea.

Griglia_Prop_Silvia_Terzi_1230_2_Versione 2. La composizione disposta in questo modo vuole porre la frase “you’re my wonderwall” come punto di arrivo, perchè è ciò che conta davvero. L’andamento diagonale delle prime tre parole fanno si che l’occhio scorra verso il basso.- Gill Sans 60 punti / 60 punti interlinea.

Griglia_Prop_Silvia_Terzi_1230_2_Versione 2. La composizione disposta in questo modo vuole porre la frase “you’re my wonderwall” come punto di arrivo, perchè è ciò che conta davvero. L’andamento diagonale delle prime tre parole fanno si che l’occhio scorra verso il basso.- Gill Sans 60 punti / 60 punti interlinea.

Griglia_Prop2_Silvia_Terzi_1230_3_Versione 3. Ho distanziato tra di loro le lettere della parola “wonderwall” per renderla più imponente proprio come se fosse un muro. In più posizionando il tutto in basso ho voluto rendere il significato della frase “and after all” come se lo spazio bianco al di sopra rappresentasse quel “e dopotutto” - Gill Sans 60 punti / 60 punti interlinea.

Griglia_Prop2_Silvia_Terzi_1230_3_Versione 3. Ho distanziato tra di loro le lettere della parola “wonderwall” per renderla più imponente proprio come se fosse un muro. In più posizionando il tutto in basso ho voluto rendere il significato della frase “and after all” come se lo spazio bianco al di sopra rappresentasse quel “e dopotutto” - Gill Sans 60 punti / 60 punti interlinea.

Griglia_Prop2_Silvia_Terzi_1230_2_Versione 2. Ho modificato le dimensioni di “all” e “wondewall” per concentrare l’attenzione su queste due parole che a mio parere tengono in piedi l’intera frase. - Gill Sans 60 punti / 60 punti interlinea.

Griglia_Prop2_Silvia_Terzi_1230_2_Versione 2. Ho modificato le dimensioni di “all” e “wondewall” per concentrare l’attenzione su queste due parole che a mio parere tengono in piedi l’intera frase. - Gill Sans 60 punti / 60 punti interlinea.

Pinterest
Search